Conflitti ambientali e trasformazioni planetarie. Dal Festival "Resilienze" emerge un imperativo: global warming is real!

Di Stefania Chiarella

Pubblicato il 18 maggio 2018

In occasione della giornata mondiale dell’acqua, il nostro corso di laurea ha partecipato, nella serata del 22 marzo 2018, al secondo appuntamento di Resilienze, festival dedicato ai cambiamenti climatici, ai conflitti ambientali e alle trasformazioni planetarie.

Il festival crossmediale, organizzato da Kilowatt, in collaborazione con COSPE onlus e Alce Nero, riunisce tre realtà parallele che, poco più di un anno e mezzo fa, si sono riunite per dare vita a un modo diverso di raccontare i temi dell’Agenda 2030. Inserito nell'ambito del Progetto #ROCK (Regeneration in Knowledge and Creative Cities) del Comune di Bologna, l’incontro “AcquAria: progetti di risparmio idrico e nuove sfide per respirare a pieni polmoni” è stato seguito dagli studenti del corso di Geografia dello sviluppo, coordinati dalla Professoressa Elisa Magnani. Jonathan Ferramola, di Radio Città del Capo, sottolineando la debole attenzione mediatica nei confronti dei cambiamenti climatici, auspica la creazione di uno storytelling che usufruisca di un incrocio di linguaggi capace di darci l’opportunità di parlare di questi argomenti senza sentirci schiacciati dall’emergenza.

Continua a leggere....

All4thegreen: Mobilizing Climate Science, Bologna 26 febbraio 2018

di Stefania Chiarella e Beatrice Ruggieri

Pubblicato il 1 aprile 2018 


1.Una giornata all’insegna dei cambiamenti climatici

Il 26 febbraio, la città di Bologna è stata teatro di un importante evento di risonanza internazionale. Stiamo parlando della celebrazione del 30° anniversario dell’istituzione dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), il più autorevole organismo scientifico in materia di scienza del clima. Fondato nel 1988 dall’UNEP (United Nations Environment Programme) e dal WMO (World Meteorological Organization) con l’obiettivo di diffondere una chiara conoscenza scientifica in relazione ai cambiamenti climatici e ai potenziali conseguenti impatti socio-economici, l’IPCC conta attualmente 195 paesi membri e può avvalersi del contributo dei migliori scienziati al mondo. Ad oggi, l’IPCC ha già pubblicato cinque Assessment Report, contribuendo ad accrescere la quantità e la qualità dei dati scientifici a nostra disposizione e consegnandoci un lavoro di gran valore che è stato anche insignito del Premio Nobel per la Pace nel 2007. L’incontro di Bologna (All4thegreen: Mobilizing Climate Science), organizzato da Connect4climate e All4thegreen, ha rappresentato un prestigioso momento di condivisione, di dialogo e di discussione con il mondo scientifico, accademico e istituzionale, che ha visto coinvolti molti studenti delle scuole superiori e dell’Università di Bologna, sintomo del fatto che clima, ambiente e sostenibilità sono tematiche sempre più importanti per le giovani generazioni.

Continua a leggere...